Translation in process
We're updating the page. There might be some translation errors. Sorry about that ;-)

Stelle

Informazioni generali

Le stelle marine e le ofiure sono anatomicamente molto simili e sono stati precedentemente raggruppati in una sola classe, la Stelleroidi, che comprendeva tutti gli echinodermi a forma di stella. Ci sono circa 1.500 specie conosciute di stelle marine, che abitano le coste di tutti i mari del mondo. Alcune vivono a livello di bassa marea, fluttuano attaccate alle alghe sulla superficie del mare, altre vivono sui fondali. Insieme alle oloturie, le stelle marine sono gli animali marini che abitano più in profondità.

Le Stelle di mare di solito strisciano sul fondo del mare con l'aiuto del loro tubipodi, non esistono esemplari che nuotano. Quelle specie che hanno i tubipodi che fungono anche come organo di suzione, sono in grado di aggirare gli ostacoli e allo stesso tempo, e catturare il cibo. Un certo numero di generi peculiari hanno i tubipodi simili a mollette, senza ventose; di solito si trovano nei fondali sabbiosi, in cui sembra che usino i loro tubipodi come remi o come trampoli.

Anche se non possono vedere, dal momento che non hanno occhi, le stelle marine sono in grado di rilevare variazioni di luce con l'aiuto di un occhio fotosensibile posto all'estremità esterna della scanalatura ambulacrale da cui poi raggiunge la punta di un braccio.non si può inoltre dire che le Stelle di mare sentano, anche è chiaro che percepiscono le vibrazioni associate a suoni pesanti. Sulla punta del braccio ci sono alcuni particolari tubipodi in alcune stelle marine, che stanno in posizione eretta quando l'animale è attivo, e probabilmente servono come organi di gusto.

Le stelle di mare sono probabilmente gli animali che hanno un ciclo di vita breve, stimato in pochi anni. Alcune stelle marine sono note per essere sessualmente mature dopo un anno, anche se la crescita continua per circa quattro anni. Alcuni tipi possono rigenerare le braccia perdute. I colori brillanti delle stelle di mare sono dovuti al biocromi che di solito spariscono in fase di conservazione, e sono chimicamente modificati dall'alcol. I colori sono arancione, giallo, verde, blu, viola, marrone, ma esistono anche esemplari variopinti. Di solito ci sono cinque braccia, ma molte specie ne hanno più di cinque.

Acanthaster

Allostichaster

Amphiaster

Anseropoda

Anthenea

Aphelasterias

Aquilonastra

Archaster

Asterias

Asterina

Asterodiscides

Asteropsis

Astropecten

Astrostole

Bothriaster

Calliaster

Callopatiria

Celerina

Ceramaster

Chaetaster

Choriaster

Copidaster

Coscinasterias

Crossaster

Cuenotaster

Culcita

Dermasterias

Diplodontias

Echinaster

Euretaster

Fromia

Glabraster

Gomophia

Goniaster

Hacelia

Halityle

Heliaster

Henricia

Hippasteria

Iconaster

Labidiaster

Leiaster

Leptasterias

Linckia

Luidia

Lysastrosoma

Marthasterias

Mithrodia

Narcissia

Nardoa

Neoferdina

Nidorellia

Odontaster

Ophidiaster

Oreaster

Orthasterias

Patiria

Patiriella

Pawsonaster

Pentaceraster

Pentagonaster

Pharia

Phataria

Pisaster

Plectaster

Porania

Protoreaster

Pycnopodia

Solaster

Stichastrella

Tamaria

Thromidia

Tosia

unbek.