Translation in process
We're updating the page. There might be some translation errors. Sorry about that ;-)

Ricci

Informazioni generali

I ricci sono invertebrati marini che effettivamente si possono trovare in quasi tutti i principali habitat marini del mondo. Attualmente ci sono circa 800 specie esistenti, essi appartengono alla Echinoidea, una delle cinque classi del phylum Echinodermi. Come tutti gli echinodermi,i ricci di mare hanno uno scheletro costituito da placche calcaree integrate nei loro pelle. Questo scheletro ha una struttura molto particolare, chiamato stereom. In quasi tutti i gruppi di ricci di mare le placche sono saldamente legati insieme per formare un solido scheletro. Queste placche sono disposte in colonne che si estendono fino alla bocca.

Tutti gli echinodermi hanno dei tubipodi che per i ricci di mare hanno un ruolo molto importante in quanto servono per l'alimentazione e la respirazione. I ricci si muovono per mezzo di spine e salgono e si aggrappano a substrati duri per mezzo del loro tubipodi. Le spine offrono anche il mezzo principale di difesa. I rici di mare si nutrono in diversi modi. Di solito hanno una potente mascella interna e con quella pascolano su alghe o organismi sedentari. I dollari della sabbia si nutrono delle piccole particelle contenuti nei sedimenti sabbiosi che inglobano, mentre i ricci di solito sono selezionano accuratamente il cibo, utilizzando i tubipodi per raccogliere detriti organici ricchi dalla sabbia.

L’immissione di ossigeno nel corpo e la rimozione dei gas di scarico come l'anidride carbonica, vengono effettuate dai tubipodi. L’acqua passa continuamente da sacche interne fino ai tubipodi esterna e quindi di nuovo nelle sacche in un sistema a senso unico, in questo modo l’ossigeno viene diffuso attraverso le pareti deigli organi interni ed esterni.

I ricci di mare possono alimentarsi in diversi modi. I ricci di solito si alimentano soprattutto usando il loro rostro per mordere e raschiare. La maggior parte dei ricci di mare che vivono in acque poco profonde sono quasi esclusivamente alghivori, nutrendosi di alghe,da quelle erbacee a quelle incrostanti. Altri hanno un’alimentazione più varia, si nutrono infatti di organismi sessili, animali morti e detriti sul fondo del mare.

Arbacia

Asthenosoma

Astropyga

Brissus

Centrostephanus

Cidaris

Clypeaster

Colobocentrotus

Diadema

Echinocardium

Echinodiscus

Echinometra

Echinostrephus

Echinothrix

Echinus

Eucidaris

Evechinus

Heterocentrotus

Laganum

Leodia

Leptodiadema

Lytechinus

Maretia

Meoma

Mesocentrotus

Mespilia

Metalia

Microcyphus

Nudechinus

Paracentrotus

Parasalenia

Parechinus

Phyllacanthus

Prionocidaris

Psammechinus

Pseudechinus

Pseudoboletia

Salmacis

Spatangus

Sphaerechinus

Sterechinus

Strongylocentrotus

Temnopleurus

Toxopneustes

Tripneustes